Flavio Oreglio: «A Peschiera la nuova patria del cabaret»
Sopra Flavio Oreglio con il sindaco Caterina Molinari e David Riondino e alcuni degli ospiti della due giorni di Peschiera

Flavio Oreglio: «A Peschiera nasce la nuova patria del cabaret»

L’artista e «poeta catartico» ha inaugurato nel fine settimana lo spazio in via 2 giugno

Caput mundi del cabaret. Per due giorni - 16 e 17 giugno - Peschiera Borromeo è stata invasa dai protagonisti di questo genere - a metà tra comicità, teatro e commedia - per discutere dei suoi caratteri, fare spettacolo e soprattutto per dare ufficialmente vita al suo archivio storico. Deus ex machina dell’evento denominato “Cabaret is back!” è il peschierese Flavio Oreglio, volto noto per le sue partecipazioni televisive allo Zelig.

La mostra

«Sono quasi 20 anni - spiega - che mi occupo di cabaret, dalla prima edizione del festival Musicomedians, svoltosi nel 2000». Da quel momento in poi «ho cominciato a relazionarmi con i personaggi che incontravo sulla mia strada - racconta l’artista -. E attraverso le loro testimonianze, ho ricostruito il trascorso del cabaret». La sua ricerca non si è limitata ai racconti orali, tramandati da chi vantava esperienza nel campo, ma anzi è sfociata nel “saccheggio” della cantine degli stessi, nei cui archivi e cartoni erano custoditi documenti preziosissimi.

La festa del “risorgimento” del cabaret, con tanto di mostra e con l’apertura dell’archivio dedicato (in via 2 Giugno, civico 6, a Peschiera Borromeo), ha richiamato sotto ai portici del cinema teatro Vittorio De Sica personalità illustri come Enrico Intra, musicista internazionale e responsabile dei civici corsi di jazz a Milano; Alberto Brivio, uno dei Gufi; Germano Lanzoni, celebre per le sue interpretazioni ne “Il milanese imbruttito”. E poi ancora Roberto Brivio, Roberto Carusi, Umberto Faini, Giorgio Melazzi, Vincenzo Costantino, Cinaski, Rafael Didoni, Folco Orselli, Umberto Faini e David Riondino.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino in edicola mercoledì 20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.