Non solo note: “Paesi in musica” quest’anno è anche cabaret
I protagonisti dello spettacolo di apertura

“Paesi in musica” cresce: più spettacoli e anche cabaret

La rassegna della Bassa è pronta a partire: prima data venerdì 22 a Somaglia

Conto alla rovescia per “Paesi in musica” che quest’anno si ripropone con un cartellone che cresce, il numero di Comuni che aderisce rinvigorito e per la prima volta anche una serata di cabaret. Il festival cultural-musicale del Basso Lodigiano è pronto a partire con la sua tredicesima edizione venerdì 22 giugno: accompagnerà i cittadini fino all’inizio di settembre.

Rispetto all’estate 2017 (quando i Comuni partecipanti si erano ridotti a cinque, per altrettanti spettacoli in cartellone), quest’anno la squadra si presenta rinforzata dal ritorno della municipalità di Santo Stefano Lodigiano, che si affianca a Codogno, Fombio, Guardamiglio, San Fiorano e Somaglia.

Quest’anno la partenza del festival è fissata a Somaglia questo venerdì 22 giugno, presso la corte alta del Castello Cavazzi è attesa l’esibizione dell’Ensemble Giovani Armonie di Casalpusterlengo che proporrà un repertorio musicale pronto a spaziare da Handel, Mozart, Bizet, Tchaikowsky, Brahms.

La rassegna accompagnerà la Bassa fino a sabato 1 settembre, quando la chiusura al castello Douglas Scotti a Fombio sarà affidata al concerto “Edith Piaf & Frank Sinatra”, sul palco ancora Felisetti, Alessandro Brachetti e Milo Martani al pianoforte. Orario di inizio sempre alle 21.15 (tranne a Fombio, anticipato di un quarto d’ora), per spettacoli tutti ad ingresso libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.