La passerella di Cannes 2018 per il thriller di Fabroni
Federica Valle in una scena del cortometraggio

La passerella di Cannes 2018 per il thriller di Fabroni

Il regista di San Donato partecipa con “Action!” nella sezione “Short film”

Una strada deserta e una ragazza che fa jogging, la macchina da presa che le gira vorticosamente intorno e lo spettatore che si ritrova lì con lei mentre succedono fatti misteriosi e la tensione sale. Con “Action!”, l’ultimo dei suoi cortometraggi, il regista Amedeo Fabroni di San Donato Milanese è approdato in questi giorni sulla passerella di Cannes per la presentazione dell’opera nella sezione “Short film corner” interamente dedicata ai “corti”.

La locandina del film di Amedeo Fabroni

Ingegnere civile, 55 anni, con un passato da fotografo per il teatro e il cinema non a caso è approdato alla regia. E ora superata la prova con il thriller (perché in questo genere si colloca Action!) sogna il grande salto: il lungometraggio. «È un sogno che tassello dopo tassello sto inseguendo - si racconta -. I cortometraggi li fai per una questione meramente artistica, autofinanziandoti, ma dopo cinque corti l’idea di girare un lungometraggio non sembra più così lontana e sto cominciando a pensarci».

“Action!” è stato selezionato a Cannes della sezione “Short film” ed basato su una sceneggiatura scritta da Andrea Villa. «Desideravo buttarmi su qualcosa di totalmente diverso, di meno esistenzialista dei nostri precedenti lavori, e scrivendo la sceneggiatura Villa ha centrato a pieno quello che avevo in mente - spiega Fabroni -. Volevo un finale che sbalordisse lo spettatore, e questo thriller, tra il surreale e grottesco, lascia un senso di spaesamento e di amaro».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino in edicola giovedì 17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.