Un debutto da applausi alle Vigne, prova di maturità per la Veronesi
Virginia Veronesi sul palco delle Vigne

La “nuova” Virginia Veronesi incoronata alle Vigne

Tanti applausi sabato sera a Lodi per l’esordio della cantautrice nel teatro della sua città

Buona la prima? Altroché. Se Virginia Veronesi attendeva con trepidazione la “prima volta” sul palco del teatro della sua città, il responso è stato molto positivo. Sabato sera il pubblico elle Vigne ha applaudito con entusiasmo il concerto della cantautrice lodigiana, che con il live di “Sine cera”, come da titolo dell’evento, ha voluto regalare ai suoi concittadini una dimostrazione di maturità, affiancando all’esecuzione di cover anche quella di brani inediti, frutto del suo recente lavoro autoriale.

Virginia Veronesi alle Vigne

Alla vigilia si era augurata di fare «un buon primo passo». Ma alla fine è andata ancora meglio: perché il debutto sul palco delle Vigne è stato ottimo, come hanno sottolineato i ripetuti applausi del pubblico e le incessanti richieste di bis nel finale. Virginia Veronesi si è presa meritatamente la scena divertendo e divertendosi, raccontando e raccontandosi, emozionando ed emozionandosi. Accompagnata da quattro eccellenti compagni di viaggio (Fausto Craparotta alla batteria, Fabrizio Cannamela al basso, Adriano Cancro al violoncello e Antonino Pezza alle chitarre), la cantautrice ha condotto il pubblico in un’apprezzata “sintesi” del suo percorso artistico, proponendo nuovi arrangiamenti di brani che rappresentano il suo bagaglio musicale e pezzi suoi, mix di ispirazione e “lavoro artigianale”.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino in edicola lunedì 15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.