Gli artisti Acav mostrano i loro “percorsi” senza confini
Uno scorcio della mostra

I “percorsi” senza confini degli artisti Acav

Inaugurata l’esposizione nella sede della Banca Centropadana

Marzo intenso per gli autori del gruppo Acav, protagonisti in questo momento presso il lodigiano Palazzo Sommariva, nell’atrio della sede direzionale della Banca Centropadana di Credito Cooperativo. Venerdì è stato inaugurata la mostra che riunisce le opere di 32 associati, introdotti all’inaugurazione da Gianluigi Guarneri con gli interventi di Emma Azzi, dal 2005 alla guida del sodalizio codognese, e di Serafino Bassanetti presidente dell’istituto di credito ospitante, da sempre sostenitore delle iniziative Acav che ha portato la pratica dell’arte in scuole, case di riposo e luoghi di riabilitazione.

Nell’allestimento esaltato dal luminoso spazio di corso Roma 100: un percorso composito per tematiche e per linguaggi. Il panorama delle tecniche, non indicate nelle didascalie destinate ad accompagnare i visitatori alla lettura delle opere, alterna disegni a matita e a china, acquerelli, dipinti a olio, tecniche miste, ceramiche e fotografie, evidenziando i differenti livelli di capacità tecnico-espressiva che contraddistinguono gli autori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.