Sabina Negri e Bebo Storti raccontano Gioànn Brera
Bebo Storti e Sabina Negri

Sabina Negri porta Brera sul palco con Bebo Storti

La pièce in scena lunedì 12 febbraio al Manzoni di Milano

Chi più di una lodigiana doc quale Sabina Negri poteva pensare di scrivere una drammaturgia su Gianni Brera, importante protagonista del giornalismo italiano sportivo e non solo oltre che raffinata penna tout court? L’appuntamento è per lunedì 12 febbraio alle 20.45 (posto unico 15 euro, tel. 02-7636901, info@teatromanzoni.it, www.teatromanzoni.it) al Teatro Manzoni, che apre così la sua settimana con la pièce Gioann Brera, l’inventore del centravanti. Lo spettacolo è interpretato dalla Negri con Bebo Storti, anche regista, su colui che ha inventato un linguaggio per raccontare il calcio, il ciclismo, l’atletica come “epos”.

Un ritratto di Gianni Brera

Lo spettacolo racconta una personalità complessa, ricca di sfaccettature, anche grazie alla musiche di Enzo Jannacci arrangiate da Luca Garaschelli, contrabbasso, e Simone Spreafico, chitarra e voce. E il fatto che a fine spettacolo verrà offerto un risotto alla milanese proposto dagli chef della Federazione Italiana Cuochi con un calice di spumante regalato dalle Cantine Giorgi (donazione a sostegno del Dipartimento Solidarietà Emergenze – FIC, che si occupa di sviluppare progetti di ristorazione collettiva nelle grandi emergenze a seguito di eventi critici naturali, sociali e sanitari) è un omaggio alla grande passione per la cucina e per i sapori lombardi di Brera, principe del giornalismo sportivo di San Zenone Po, legato a filo doppio al nostro territorio. Non è un caso, e i lodigiani lo ricordano bene, che proprio nelle nostre campagne morì la sera del 19 dicembre del 1992, sulla strada che collega Codogno a Casalpusterlengo. Aveva trascorso la serata con gli amici al ristorante “Sole” di Maleo, poi con il titolare si era fermato a fare quattro chiacchiere davanti al camino, fra ricordi e aneddoti di una vita...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.