Nel quartiere di Sant’Angelo continua a regnare il degrado, molte le segnalazioni " />

Dal Pilota si alza la voce dei residenti: «Spaccio, bivacchi e vandali: ora basta»

Nel quartiere di Sant’Angelo continua a regnare il degrado, molte le segnalazioni

Si definiscono «esasperati» e pronti a costituire un comitato e ad avviare una raccolta firme per sensibilizzare le istituzioni. Perché la situazione «è sempre più fuori controllo nel quartiere». Arriva da un gruppo di cittadini del villaggio Pilota, zona nord di Sant’Angelo, la richiesta di aiuto e di attenzioni. Lunga la lista di «spiacevoli episodi» denunciati dai residenti: dai continui «bivacchi, peraltro vietati da regolamento comunale, per le vie del quartiere e nella grande aree adibita a parcheggio», «a gruppi di sedicenti ex tossicodipendenti che importunano con vendita porta a porta non autorizzate», «al continuo via vai di spacciatori» fino alle auto vandalizzate - con furti del materiale all’interno - sempre nell’area parcheggio tra il Pilota e la provinciale 235. «Quest’amministrazione ovviamente non ha responsabilità diretta per questa carenza, ma durante l’ultima campagna elettorale ci siamo sentiti promettere più sicurezza e decoro al Pilota e chiediamo che quelle premesse vengano mantenute».

L’ultimo episodio risale a qualche giorno fa, quando un’altra vettura è stata presa di mira: vetro rotto e materiale da lavoro rubato, per un danno stimato di 2mila euro. «È indispensabile un deterrente - dicono ancora i residenti -: le barre elettroniche che avrebbero dovuto regolare gli ingressi nel parcheggio non sono mai state utilizzate, i delimitatori di altezza erano stati eliminati per permettere il passaggio dei tir e non sono mai state installate telecamere. Noi chiediamo che il sindaco e la sua giunta pensino a una soluzione che garantisca a noi cittadini la sicurezza di poter utilizzare le strutture pubbliche a nostra disposizione».

«Siamo consapevoli dei problemi del quartiere, purtroppo li conosciamo bene e stiamo cercando di affrontarli - risponde il sindaco Maurizio Villa - . I nostri vigili sono impegnati nel monitoraggio, così come i carabinieri con cui c’è grande collaborazione. Molte segnalazioni ci arrivano tramite il controllo di vicinato, rete in cui sono presenti sia il comandante dei vigili sia il comandante della stazione dei carabinieri che si tengono continuamente informati su episodi di vandalismo e criminalità. La nostra attenzione è alta»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.