Sant’Angelo, alla Belfuggito sono tornati gli abusivi: scatta subito lo sgombero
I carabinieri alla cascina BelfuggitoArchivio

Sant’Angelo, alla Belfuggito sono tornati gli abusivi: scatta subito lo sgombero

Intervento dei carabinieri, sette persone allontanate

Nuovi blitz dei carabinieri a Cascina Belfuggito, scattano denunce, sgomberi e fogli di via. Da giorni a Sant’Angelo si parlava, dopo un periodo di relativa quiete, del ritorno nel vecchio cascinale di occupanti abusivi. E così sabato 16 maggio, dopo alcuni giorni di segnalazioni e di insoliti movimenti da e per la vecchia corte, i carabinieri della stazione locale hanno concentrato la loro azione a Cascina Belfuggito. Presentatisi di prima mattina, hanno subito scovato quattro persone, un uomo e tre donne, tutti di etnia rom, più altri tre romeni, che occupavano abusivamente due appartamenti senza aver titolo e certificato alcuno.

Nessuno ha potuto comprovare con motivi di necessità la loro presenza a Cascina Belfuggito, venendo così subito allontanati, con i carabinieri che hanno liberato gli ambienti illegalmente occupati. Oltre alla denuncia per invasione, gli abusivi sono stati anche sanzionati per aver violato le norme ministeriali che imponevano, sempre al fine di evitare il propagarsi del contagio, di rimanere nelle rispettive residenze, fatto salvo per spostamenti di comprovata necessità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.