Quattrocento controllati in tre giorni dalla polizia, scatta la multa per 55
Un posto di controllo della polizia

Quattrocento controllati in tre giorni dalla polizia, scatta la multa per 55

Sanzioni per circolazione non giustificata, e anche due denunce per armi e per un nome falso

A partire da venerdì e nel fine settimana la questura di Lodi ha organizzato una serie di controlli in tutta la Provincia e ha identificato quattrocento persone, sia a piedi sia a bordo di veicoli, verificando i requisiti per uscire di casa e le motivazioni. In ben 55 casi la circolazione non era giustificata da cause urgenti come prevede l’ultimo decreto legge e così è scattata per tutti la sanzione amministrativa, che va da 400 a 3mila euro (per i soli casi più gravi), con una riduzione del 30 per cento per chi paga entro 30 giorni. Tra l’altro e si viene colti nell’ambito di una violazione alle norme alla guida di un veicolo, la multa è aumentata di un terzo.

La polizia ha anche denunciato un giovane straniero che, pur regolare in Italia, ha fornito un nome falso ed è stato identificato in questura sulla base delle impronte. Inoltre a San Fereolo è stato anche denunciato per getto pericoloso di cose e porto ingiustificato di armi un uomo che è stato visto fare tiro a segno contro la segnaletica stradale con una balestra, perché in casa si annoiava.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.