Positivo e con la polmonite, si fa dimettere dall’ospedale e lo trovano fuori casa: denunciato
Il Procuratore di Lodi Domenico Chiaro

Positivo e con la polmonite, si fa dimettere dall’ospedale e lo trovano fuori casa: denunciato

Un 76enne di Codogno indagato dalla Procura di Lodi per epidemia colposa

Carlo Catena

Codogno

Un pensionato di 76 anni di Codogno è il primo denunciato in provincia di Lodi per l’ipotesi di reato di epidemia colposa, che comporta una pena da 3 a 12 anni di carcere. Controllato nei giorni scorsi dalle forze dell’ordine mentre si trovava in strada in una località del Basso Lodigiano, si è scoperto che era sottoposto a quarantena su prescrizione dei medici ospedalieri perché, dopo essere risultato positivo al tampone per il coronavirus e anche affetto da una forma di polmonite bilaterale, aveva deciso di rifiutare il ricovero, firmando l’apposito modulo. Ma sarebbe dovuto rimanere chiuso nella propria abitazione, il che secondo l’accusa non è avvenuto. L’uomo è stato denunciato anche per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e il procuratore della Repubblica Domenico Chiaro sta anche valutando l’opportunità di misure cautelari qualora le “passeggiate” di persone in quarantena dovessero ripetersi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.