Tredici denunciati dai carabinieri negli ultimi tre giorni
Un posto di controllo dei carabinieri

Tredici denunciati dai carabinieri negli ultimi tre giorni

Gran parte dei trasgressori del decreto “io sto a casa” sono stranieri, sventato anche un furto

Lodi

i carabinieri della Compagnia di Lodi hanno rafforzato i controlli nei centri cittadini e sulle principali arterie di comunicazione, senza ovviamente abbassare la guardia sui reati predatori, ritenendo concreta la possibilità che i soliti “sciacalli” possano approfittare del momento per fare cadere in trappola anziani, spacciandosi per sanitari. I controlli, svolti tra il 10, quando già la restrizione di movimento era imposta per Lombardia e altre 14 province, e la nottata di ieri a Lodi, Sant’Angelo e Tavazzano, hanno fatto registrare il trend negativo di ben 13 infrazioni, per lo più da parte di stranieri. Il Radiomobile di Lodi martedì pomeriggio è intervenuto al centro commerciale Bennet di San Martino in Strada, denunciando una 19enne rumena abitante a Miradolo Terme e una sua convivente 17enne, che per di più è stata anche trovata in possesso di alimentari per 60 euro rubati dagli scaffali e nascosti nella borsa. Mercoledì sera invece i carabinieri delle stazioni di Lodi, in via Visconti, e di Tavazzano, a Casalmaiocco, durante due distinti controlli hanno rispettivamente denunciato un 28enne di Pieve Fissiraga e un 22enne pavese, in giro in auto senza comprovato motivo. Giovedì pomeriggio invece i carabinieri Sant’Angelo hanno proceduto al controllo di tre romeni, due di 21 e 19 anni di cascina Belfuggito e di un connazionale 18enne piacentino, trovati assembrati in piazza Caduti a chiacchierare beatamente. Gli stessi carabinieri in serata hanno controllato un 48enne turco di Sant’Angelo e un 58enne egiziano di San Giuliano Milanese, che di sera se ne andavano a zonzo per piazza Vittorio Emanuele. Infine oggi, venerdì, all’alba è stato denunciato anche un 22enne di Casaletto Lodigiano, in giro in macchina senza giustificato motivo. Anche il Norm di Lodi ha denunciato un altro romeno del Belfuggito, 19enne, giovedì a mezzogiorno in piazza a Sant’Angelo. Gli ultimi denunciati sono un 32enne rumeno di Gorgonzola e un connazionale e coetaneo di Comazzo, i quali, oltre ad aver violato i provvedimenti ministeriali, sono stati sorpresi nel tentativo di caricare a bordo di un furgone Fiat Ducato quattro bancali di legno, prelevati fraudolentemente dal cortile di una ditta di Zelo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.