L’ospedale Maggiore è in emergenza, «ma Lodi non diventerà zona rossa»
Il sindaco di Lodi Sara Casanova

L’ospedale Maggiore è in emergenza, «ma Lodi non diventerà zona rossa»

L’intervento del sindaco Casanova dopo l’allarme lanciato dal governatore Fontana

Milano

(ore 18) - Quello che e’ avvenuto ieri pomeriggio a Lodi, dove c’e’ stato un anomalo affollamento di ricoveri, ’51 gravi di cui 17 in terapia intensiva’ non significa che la città diventa zona rossa. Lo spiega il sindaco di Lodi Sara Casanova: «Lodi è stata colpita, ma questa è zona gialla, con un’emergenza sanitaria inferiore rispetto alle zone dove ci sono stati i focolai di Coronavirus. Certo la preoccupazione c’e’ ma voglio rassicurare i miei concittadini», aggiunge invitando a concentrarsi sulla “prevenzione” per evitare la diffusione dei contagi e «il collasso degli ospedali. Molte delle persone ricoverate ieri, inoltre non sono di Lodi città ma vengono da altri comuni. Comunque, il picco di ricoveri c’è stato e non si esclude che ce ne possa essere un altro “ma poi allo stesso modo ci sono le decrescite. Ci sono professionisti nelle aziende ospedaliere, medici, infermieri e operatori sanitari di altissimo livello che gestiscono la situazione». Da parte del sindaco Sara Casanova un appello «alla calma e alla pazienza. Bisogna dare le informazioni corrette ed evitare allarmismi e panico» che avrebbero per ultimo l’effetto di mandare in tilt l’assistenza sanitaria.

(ore 15) «Purtroppo questa notte è scoppiata un’altra emergenza a Lodi. A Lodi improvvisamente nel pomeriggio di ieri c’è stato un affollamento di ricoveri: 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva. Lodi non ha un numero sufficiente di camere di terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre terapie intensive della Regione». Lo ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana, intervistato da Mirta Merlino a L’Aria che tira. «Se si ridesse meno della mascherina e si guardasse il problema più attentamente credo che sarebbe saggio», ha aggiunto Fontana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.