Le macchine abbandonate rimosse dalla polizia locale
Le operazioni di rimozione con il carro attrezzi e la polizia locala

VIDEO - Le macchine abbandonate a San Fereolo rimosse dalla polizia locale

Giovedì il carro attrezzi ha agganciato sei vetture lasciate sul suolo pubblico da tempo e senza assicurazione

Le auto erano lì parcheggiate da anni: qualcuna arrugginita, altre con le ruote a terra e persino con il muschio che cresceva sulla carrozzeria. Le lamentele dei residenti delle case Aler di via San Fereolo si erano concretizzate in raccolte di firme, segnalazioni, articoli di giornale, ma la situazione non faceva che peggiorare. È servita una convenzione siglata tra Aler, Comune di Lodi e Regione Lombardia per poter intervenire, e ieri pomeriggio qualcosa finalmente si è mosso. Sono arrivati prima delle tre, gli agenti della polizia locale, e hanno atteso sotto il tiepido sole l’ingresso del carro attrezzi di Baggi: uomini abituati a ben altri interventi, che si sono messi subito al lavoro per agganciare i mezzi.

Al primo furgone, si è fatto avanti un uomo che ha cercato di evitare la rimozione, spiegando che avrebbe provveduto ad assicurare il mezzo nell’arco di pochi giorni, ma non è stato sufficiente a fermare la rimozione. Anche lui dovrà recuperare il furgone al deposito, pagando quanto richiesto dal verbale, anche perché tutti i residenti erano stati avvertiti tramite lettera consegnata nella cassetta postale dalla polizia locale.

Mentre gli agenti e gli addetti di Baggi erano al lavoro, il comandante della Locale Fabio Sebastiano Germanà Ballarino ha spiegato come si è arrivati a questo punto: «Prima non si poteva intervenire in aree come queste, perché si tratta sostanzialmente di una zona privata. Ora, grazie alla convenzione, abbiamo la facoltà di operare le rimozioni, ma non solo: questa iniziativa si inquadra in un progetto più ampio che coinvolge i sei stabili Aler di Lodi, e comprende ad esempio il pattugliamento e l’organizzazione del controllo di vicinato. L’iniziativa è finanziata con 32mila euro provenienti dalla Regione per quest’anno e altrettanti per il prossimo. L’Aler invece si farà carico dello smaltimento dei mezzi rimossi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.