Coronavirus: il 38enne è un podista e lavora all’Unilever di Casale

Coronavirus: il 38enne è un podista e lavora all’Unilever di Casale

L’azienda ha chiuso, scatta la quarantena per familiari e conoscenti

Almeno altre cinque persone presentano in queste ore i sintomi del Coronavirus, mentre due sarebbero i contagi oltre a quello del 38enne (fra cui la moglie). L’uomo, originario di Castiglione ma residente a Codogno, lavora come impiegato all’Unilever di Casale, dove è già stata avviata la procedura di emergenza. L’azienda è anche stata chiusa in attesa di indicazioni dalle autorità sanitarie. Per amici, conoscenti e tutte le persone che sono state a contatto con lui in questi giorni è scattata la quarantena.

In queste ore è in corso una “mappatura” dei luoghi e delle persone che il 38enne ha frequentato negli ultimi giorni, prima del ricovero. Sabato scorso aveva partecipato a un corso di primo soccorso della Croce Rossa a Codogno, aveva giocato una partita di calcio con il Picchio di Somaglia e pare abbia partecipato a una gara di podismo sul territorio con il gruppo Gp Codogno. Senza contare che prima di avvertire i sintomi è andato regolarmente al lavoro.

«Stiamo verificando tutti i lavoratori che operano nella stessa azienda di questo paziente, stiamo procedendo ai tamponi. Cerchiamo di individuare tutti i contatti, più o meno stretti, per metterli in isolamento e verificare le loro condizioni di salute» ha spiegato l’assessore regionale al welfare Giulio Gallera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.