Stranieri a Lodi, ancora crescita: sfiorata la quota dei settemila
Lo sportello dell’anagrafe del Comune di Lodi

“Culle vuote” a Lodi, nel 2019 saldo negativo fra nati e morti di 235 unità

Ma la popolazione continua a crescere grazie agli stranieri

Sempre più stranieri iscritti all’anagrafe del Comune di Lodi. A dicembre 2019 i residenti provenienti da oltre confine hanno raggiunto quota 6.925 (contro i 6.673 di fine 2018 e 6.269 del 2017, fonte Istat). Tra le nazionalità maggiormente rappresentate i romeni (2.184), gli albanesi (668) e gli egiziani (645); al quarto posto i cinesi (240), seguono i nigeriani (237), gli ecuadoregni (234), i tunisini (224), i marocchini (219), i peruviani (201), i togolesi (183).

È quanto emerge dal bilancio demografico del Broletto, elaborato sulla popolazione del capoluogo. La città del Barbarossa ha sfondato il tetto dei 46mila abitanti (precisamente 46.028), è il numero più alto dall’Unità d’Italia ad oggi.

Dopo l’anticipazione sui dati Istat d’inizio anno, ieri dal municipio hanno diffuso le schede complete sui movimenti e calcoli dei residenti. Il saldo naturale (la differenza tra nati e morti) ha segno negativo: i decessi superano le culle complessivamente di 235 unità. A trascinare l’aumento della popolazione è quindi il saldo migratorio, sia per gli arrivi da altri comuni che dall’estero. Lodi si dimostra quindi una città “attrattiva”: lo si può leggere dall’incrocio della casella relativa agli iscritti all’anagrafe di piazza Mercato e quella relativa alle cancellazioni.

Ci sono poi i lodigiani che hanno deciso di cercare fortuna lontano: sono 140 le persone che sono state cancellate in anagrafe perché si sono trasferite all’estero. In totale, sulla base di schede di stato civile, risultano essere 21.004 le famiglie, di cui 3.048 con almeno uno straniero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.