Si sente male di notte in casa: muore bambino di due anni

Si sente male di notte in casa: muore bambino di due anni

Sant’Angelo, prima la disperata corsa all’ospedale Maggiore di Lodi e poi il decesso

Un grave lutto ha colpito la comunità di Sant’Angelo. Se n’è andato a soli 27 mesi, all’improvviso, il piccolo Manuel. Il bimbo si è sentito male in casa, nella notte tra sabato e domenica.

Subito è scattata l’allerta al 118. Sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari che si sono presi immediatamente cura di lui con la massima celerità e competenza. Da qui è partita la corsa all’ospedale di Lodi. Il bimbo è stato ricoverato in terapia intensiva e sottoposto alle cure dei rianimatori. Le condizioni però erano gravi, il bimbo è andato in arresto cardiaco, i medici hanno cercato di rianimarlo per mezz’ora, ma non c’è stato nulla da fare.

Parole di cordoglio e vicinanza alla famiglia sono arrivate direttamente dal direttore generale dell’Asst di Lodi Massimo Lombardo. «È inimmaginabile il dolore di questa famiglia - commenta il manager - tutto l’ospedale si stringe intorno ai genitori di questo bambino. Gli eventi si sono sviluppati velocemente. Le informazioni su cosa sia successo realmente emergeranno solo in seguito al riscontro diagnostico. Abbiamo chiesto noi che venisse eseguita l’autopsia. Sembra non ci fosse nulla che facesse presagire un’evoluzione di questo tipo. Solo l’esito dell’esame autoptico ce lo dirà. Tutta l’amministrazione e gli operatori sanitari sono vicini alla famiglia».

Al momento rimane solo un grande vuoto nei genitori e nei sanitari che hanno fatto di tutto per salvare il bambino. Parole di cordoglio sono arrivate anche da Cristiano Sangalli, vicesindaco di Marudo, precedente luogo di residenza della famiglia del piccolo Manuel e dal sindaco di Sant’Angelo Maurizio Villa. «Sono vicino alla famiglia - commenta Sangalli, che era anche collega del papà di Manuel -. Queste sono notizie che non vorremmo mai sentire. Siamo vicini alla famiglia che prima di trasferirsi a Sant’Angelo abitava a Marudo». «Le parole, in questi casi, non sono molte - aggiunge Villa -. Alla famiglia vanno le condoglianze dell’amministrazione e di tutta la cittadinanza, per la perdita del bimbo di 27 mesi».

«Come sacerdote - aggiunge il parroco di Sant’Angelo monsignor Ermanno Livraghi - non posso non unirmi al dolore, nella preghiera, non posso non accompagnare i genitori con un abbraccio grande. Sicuramente c’è un angelo in più in cielo che ci guarda dall’alto. Questo è il mio cuore di parroco e sacerdote. Alla famiglia ribadisco la mia grande commozione e il mio grande abbraccio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.