Treno ad alta velocità deraglia nella notte a Ospedaletto, due morti e decine di feriti VIDEO
Il luogo del disastro nell’immagine dall’alto dei vigili del fuoco

Treno ad alta velocità deraglia nella notte a Ospedaletto, due morti e decine di feriti VIDEO

L’incidente è avvenuto alle 5 e 30, le vittime sono i macchinisti del convoglio

Treno ad alta velocità deraglia nella notte, il primo bilancio provvisorio parla di due morti e decine di feriti. Il grave incidente è avvenuto intorno alle 5 e 30 all’altezza di cascina Griona, a Ospedaletto. Il treno coinvolto è il Frecciarossa 9595 partito da Milano e diretto a Salerno, nel deragliamento alcuni vagoni si sono rovesciati mentre la motrice è andata praticamente distrutta. Le vittime sarebbero i due macchinisti.

Sul posto i soccorritori schierati in forze arrivati da tutto il territorio e anche da Piacenza, coadiuvati dai vigili del fuoco e dalle forze dell’ordine. Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario.

Il Frecciarossa deragliato

(Aggiornamento ore 8 e 30) Confermata la morte dei due macchinisti, il tremendo urto della motrice contro un casello dell’alta velocità non ha lasciato loro scampo. Feriti tutti i passeggeri a bordo, una trentina, ma per fortuna nessuno in maniera grave.

Si cerca già di ricostruire la dinamica della vicenda, gli inquirenti si stanno muovendo : la motrice è andata distrutta, solo uno dei vagoni invece è deragliato. Il treno era partito poco prima dello schianto da Milano e stava raggiungendo la massima velocità. Intanto la linea ad alta velocità tra Milano e Bologna è stata bloccata, con conseguenti ritardi sul traffico della linea ordinaria tra Milano e Piacenza.

Il vagone uscito dai binari (Gozzini)

Rfi fa sapere che “iI treni regionali fra Milano e Piacenza – sulla linea convenzionale Milano – Bologna – potranno subire rallentamenti o modifiche di percorso. I treni alta velocità utilizzano la linea convenzionale fra Milano e Piacenza con ritardi fino a 60 minuti”.

(Aggiornamento ore 9)

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, a nome dell’intera Giunta, hanno espresso dolore e cordoglio per le due vittime del deragliamento ferroviario avvenuto questa mattina alle 5.35 all’altezza di Ospedaletto Lodigiano.

“Il bilancio dell’incidente è di due morti e 30 feriti (2 in codice giallo e 28 in codice verde) - sottolinea Giulio Gallera - sul posto sono subito intervenuti con grande tempestività mezzi di soccorso coordinato dall’Azienda Regionale per l’Emergenza Urgenza AREU di Regione Lombardia con due elicotteri attrezzati per il volo notturno provenienti da Brescia e da Como, e con 12 ambulanze alle quali se ne sono aggiunte altre. I due feriti in codice giallo sono stati trasportati a Cremona (in elicottero) e a Lodi. Si sta procedendo a trasportare anche gli altri feriti in codice verde negli ospedali vicini, 18 di questi sono stati evacuati dalla zona dell’incidente”.

(aggiornamento ore 10) Lorenzo Guerini, ex sindaco di Lodi e attuale ministro della Difesa esprime “profondo cordoglio per le vittime e vicinanza alle loro famiglie e ai feriti dell’incidente ferroviario nel Lodigiano”. “Grazie ai soccorritori per il tempestivo intervento, ora occorre accertare con rigore le cause di quanto accaduto”, ha concluso il ministro.

Sul luogo del disastro anche gli assessori regionali della Lombardia Claudia Maria Terzi (Trasporti e Mobilita’) e Pietro Foroni (Protezione civile e Territorio), “esprimono vicinanza ai parenti delle vittime e alle persone rimaste ferite nell’incidente”. “Un grazie particolare - aggiungono Terzi e Foroni - ai soccorritori, alle Forze dell’ordine, alla Protezione civile e a tutti coloro che stanno intervenendo sul posto”.

I treni alta velocità fra Milano e Bologna percorrono la linea convenzionale fra Milano e Piacenza con ritardi fino a 60 minuti. Previste anche limitazioni di percorso e cancellazioni. Il dettaglio dei provvedimenti è consultabile sui siti web delle Imprese ferroviarie.

Effetti anche per la circolazione ferroviaria dei treni regionali. Sulla linea Lodi – Saronno (S1) i treni regionali sono limitati a Melegnano e Milano Rogoredo. I convogli della linea Milano Bovisa FNM– Melegnano (S12) sono limitati a Milano Rogoredo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.