La nonna di Sant’Angelo ha 103 anni, festa grande per Maddalena Tonali
Fondazione Cabrini: i famigliari riuniti attorno a Maddalena Tonali, che ha tagliato il traguardo dei 103 anni

La nonna di Sant’Angelo ha 103 anni, festa grande per Maddalena Tonali

Famigliari e amici si sono stretti attorno a “Lenen”, la decana della città

Tra sorrisi e lacrime di emozione, la sua famiglia era lì riunita per lei. E poi c’erano tutti gli amici e gli ospiti della casa di riposo della Fondazione Madre Cabrini onlus di via Cogozzo, chi in sedia a rotelle, chi con il deambulatore, tutti pronti a festeggiare. Anche l’assessore alle politiche sociali Domenico Beccaria è arrivato a portare un omaggio floreale a chi, con le sue 103 primavere, è tra i più longevi della città. Festa grande, ieri pomeriggio, in via Cogozzo per Maddalena Tonali, la sua nonna e bisnonna santangiolina che ha compiuto 103 anni. La musica, la torta extralarge - con le candeline a indicare i numeri da record della sua età, uno, zero e tre, colorati e festosi - , i fiori, “Lenen”, così la chiamano tutti con affetto, si guardava intorno accennando sorrisi e godendosi l’affetto della famiglia numerosa, come lo era la sua d’origine.

Nata il 22 gennaio 1917, “Lenen” ha vissuto con otto fratelli e spesso, nei suoi racconti, più che il passato più recente emerge quello remoto, soprattutto vissuto nei campi, vestendo i panni della mondina. Di quei tempi ricorda le canzoni, la vita sotto il sole o ancora i panni lavati nei grandi mastelli in cortile. E poi il tempo vissuto al Fabricòn di viale Zara come operaia - l’ex Sinterama, una delle pagina di storia industriale della città che a tanti ha dato lavoro in passato e che oggi è stata rasa al suolo per far posto alla cittadella del commercio e domani a nuove case - , quello nelle abitazioni dei santangiolini dove ha prestato servizio per le faccende domestiche sfruttando il suo talento nel prendersi cura della casa.

Appassionata lettrice fino a qualche anno fa e altrettanto appassionata cuoca - epiche le cene organizzate a casa e le sue polpette di melanzane, che ha cucinato fino allo scorso anno - , “Lenen”era circondata dai figli Paolina, Costantino e Luisa, i nipoti Mariangela detta Lalla, Bassano, Elena, Roberta e Gabriele, i pronipoti Lucrezia, Arianna, Tommaso e Mattia, la nuora Franca e i generi Aldo e Angelo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.