Strisce in curva, i pedoni sono a rischio
L’attraversamento di via Secondo Cremonesi (foto Ribolini)

Strisce in curva, quanti rischi a Lodi per i pedoni

Tra i punti segnalati dai cittadini ci sono corso Adda, via Secondo Cremonesi e via San Bassiano

Greta Boni

Se le conosci, le eviti. Nella città del Barbarossa ci sono alcune strisce pedonali piuttosto pericolose, segnalate più di una volta dai residenti dei diversi quartieri. Abbiamo stilato la “top 5” degli attraversamenti a rischio, ben sapendo che ci sono anche altre situazioni degne di attenzione, legate anche all’assenza di una visibile segnaletica a terra.

Sicuramente tra i punti peggiori della viabilità del capoluogo ci sono le “zebrate” - ormai quasi svanite - all’incrocio tra corso Adda e via San Giacomo, in città bassa.

Le strisce si trovano praticamente a ridosso della curva, con il risultato che molto spesso è difficile notare le persone in attesa quando si sopraggiunge da via San Giacomo, in direzione del ponte sull’Adda. Una situazione aggravata dal traffico che si registra in zona nelle ore di punta.

Via Gorini

A proposito di strisce in curva, il secondo caso si registra in via Secondo Cremonesi, di fronte alla scalinata del Carmine. I veicoli spesso transitano a velocità elevata e non vedono i pedoni fermi sul marciapiede, sia in una direzione che nell’altra. È per questo motivo che solitamente i passanti si affrettano quando attraversano, oppure si dirigono verso altre “zebrate”, considerate più sicure.

Non si troverà in curva, ma la segnaletica di viale Italia, a San Bernardo, vicino alle scuole Pascoli, spesso non fa dormire sonni tranquilli ai genitori. Su questa strada gli incidenti non sono mai mancati.

Viale Italia

In via Paolo Gorini, invece, si assiste al doppio attraversamento pedonale, pensato per chi deve entrare e uscire dalla casa di riposo Santa Chiara. Uno dei due, però, non permette di scorgere in anticipo i pedoni che dal marciapiede si dirigono verso l’accesso principale dell’istituto.

L’ultimo caso riguarda la zona di Porta Regale, che ogni giorno subisce una pesante mole di traffico. Il punto indicato dai residenti si trova tra piazzale Fiume e via San Bassiano, dove le strisce non sono più visibili.

Via San Bassiano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.