Il passaggio a livello sulla Mantovana si è bloccato anche nella notte di Capodanno
Il passaggio a livello di Ospedaletto (archivio)

Il passaggio a livello sulla Mantovana si è bloccato anche nella notte di Capodanno

Automobilisti intrappolati poco prima di mezzanotte a Ospedaletto

Laura Gozzini

Guasto al passaggio a livello di Ospedaletto Lodigiano la notte di Capodanno, e sulla Mantovana è il caos: l’intoppo si è verificato intorno alle 23 di martedì, quando le barre dell’intersezione ferroviaria si sono abbassate per far transitare un convoglio e non si sono più rialzate, tenendo in ostaggio gli automobilisti da un lato e dall’altro dell’incrocio. Dopo aver atteso alcuni minuti che le barre si rialzassero, intuendo che vi era il “solito” problema, in molti hanno allertato le forze dell’ordine e sul posto sono subito accorsi i carabinieri della compagnia di Codogno, ma perché il guasto fosse risolto è stato necessario attendere i tecnici di Ferrovie dello Stato ed è trascorsa più di mezz’ora.

Durante la quale la gente in auto si è trovata “intrappolata” ai due lati dell’incrocio. Un disagio non da poco per chi si stava recando a casa di amici e nei locali per brindare al Capodanno e non potendosi muovere, è arrivato in ritardo. Ma l’arrabbiatura è stata dettata anche dal fatto che il passaggio a livello in questione è notoriamente soggetto a guasti, aggravando la situazione di una linea ferroviaria, la Codogno-Pavia, che è già causa di parecchi mal di pancia per i pendolari.

A dirlo è il report annuale del sito “Trenipendolari”, che nel bilancio 2019 indica 2672 ritardi su 4310 treni regolari, 115 soppressioni e un ritardo complessivo di 15.767 minuti. Pari a 11 giorni. Dati per altro contestati da Trenord, per la quale sono considerati ritardi solo quelli oltre i 5 minuti, laddove i pendolari considerano tali anche quelli di un minuto. E se chi viaggia in treno deve fare periodicamente i conti con questi disservizi, gli automobilisti hanno ormai fatto il callo a lunghe attese in prossimità dell’incrocio ferroviario sulla Mantovana a Ospedaletto, dove il black-out del 31 dicembre non è che l’ultimo di una lunga serie. Martedì notte a regolare il traffico sulla Mantovana ha provveduto la polizia locale di Casale, deviando gli automobilisti prima che si incolonnassero verso il passaggio a livello bloccato. Nel frattempo sono accorsi sul posto i tecnici di Rfi, che hanno ripristinato il funzionamento delle barre consentendo di riaprire il passaggio a livello al traffico verso le 23.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.