Pendolari, l’anno nero si chiude con altri ritardi e cancellazioni
La stazione di Tavazzano

Pendolari, l’anno nero si chiude con altri ritardi e cancellazioni

Lunedì mattinata difficile per un guasto tecnico tra Tavazzano e Rogoredo

A causa di un guasto tra le stazioni di Tavazzano e Rogoredo, altra mattinata di passione per i pendolari del Lodigiano e del Sudmilano.

In base a quanto fatto sapere da Rfi, attorno alle 8.30 si è verificato un problema tecnico al sistema di alimentazione elettrica dei treni tra Tavazzano e Milano Rogoredo. Tutto questo ha provocato una serie di limitazioni e cancellazioni che hanno interessato sia la linea S1 Lodi-Milano sia quella per Mantova e Piacenza.

Sempre secondo quanto comunicato dalle Ferrovie, i treni in viaggio hanno registrato sino a 15 minuti di ritardo, mentre otto convogli sono stati cancellati totalmente o per parte del loro percorso.

Sin da subito è scattato l’intervento delle squadre tecniche di Rfi, che si è concluso attorno alle 11, quando il traffico ferroviario nel nodo di Milano è tornato progressivamente alla normalità.

Intanto Trenord fa sapere che “dalle ore 13.10 sta tornando progressivamente alla normalità la circolazione ferroviaria del Passante di Milano dopo la sospensione iniziata alle ore 10.25 per interventi urgenti di manutenzione straordinaria all’infrastruttura di Rete Ferroviaria Italiana. Forti disagi per i viaggiatori delle linee suburbane S1 Saronno-Milano-Lodi, S5 Varese-Milano-Treviglio, S6 Novara-Milano-Treviglio e S13 Milano-Pavia. Tali disagi si sono sommati ai problemi all’infrastruttura ferroviaria iniziati alle 9 e risolti intorno alle 14 tra Milano Rogoredo e Melegnano che hanno determinato ritardi e soppressioni dei treni della linea S1”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.