I soldi per farla ci sono da tre anni, la rotonda però ancora non si vede
Incidente all’ingresso dell’A1

I soldi per farla ci sono da tre anni, la rotonda però ancora non si vede

Ospedaletto: annunciato più volte, il cantiere vicino all’A1 in realtà non è mai partito

I soldi ci sono da quasi tre anni. Ma la rotonda, annunciata più volte come imminente, ancora non si vede. La prossima scadenza? Gennaio 2020, quando i lavori – in teoria (è d’obbligo ormai) – saranno avviati. L’opera che si fa attendere è la rotatoria di accesso all’A1 che andrà a sostituire l’attuale incrocio sulla strada provinciale 234: un’infrastruttura finanziata in larga parte con fondi Lidl (già erogati nell’ambito delle compensazioni legate all’ampliamento del polo logistico di Somaglia) e in parte da risorse comunali; un progetto che ha richiesto i pareri della Provincia e di Società Autostrade e che è stato appaltato dal Comune di Ospedaletto.

Allo stato attuale, infatti, l’intersezione fra la strada Mantovana e l’ingresso dell’A1 (casello Ospedaletto-Casale) è contraddistinta da una intersezione a T, risalente agli anni Sessanta, una canalizzazione che non risulta più adeguata ai flussi di traffico e che permette una scarsa visibilità nelle manovre. Da qui la necessità di una rotonda in grado di garantire un traffico più sicuro e scorrevole senza più auto e tir “in mezzo all’incrocio” nel tentativo di entrare o uscire dal casello autostradale lungo la trafficatissima provinciale. L’opera però si sta facendo attendere troppo.

Fra 2017 e 2018, infatti, il Comune di Somaglia, sede del progetto di ampliamento del polo logistico portato a termine da Lidl, ha versato nelle casse di Ospedaletto tutti gli oneri dovuti al Comune di Ospedaletto in qualità di Comune d’Ambito. E in seguito, l’ex giunta Mizzi ha provveduto a deliberare il protocollo di intesa con la Provincia di Lodi per la realizzazione della rotatoria lungo la strada provinciale 234 all’intersezione con l’ingresso per il casello autostradale, intesa dopo la quale, nella primavera del 2018, l’ex amministrazione ha annunciato l’imminenza del cantiere. Di fatto però l’appalto è stato realizzato dalla giunta Ferioli solo due mesi fa (per circa 149 mila euro) con inizio lavori previsto per la fine di novembre.

«Si inizierà invece dopo le festività natalizie – spiega l’assessore alla partita Giuseppe Riboni -, questo a causa del maltempo (le piogge delle scorse settimane) e delle ultimissime carte burocratiche; non è detto che l’approntamento del cantiere non avvenga prima però», conclude l’amministratore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.