Treni, frastuono “certificato”: «Servono barriere antirumore»
Una recente manifestazione di protesta dei residenti

Melegnano, anche le Ferrovie “certificano” il frastuono dei treni

Gli ultimi dati rinnovano la protesta di chi vive lungo i binari dell’alta velocità: «Servono barriere antirumore

La protesta degli abitanti di Melegnano e Riozzo trova ragion ’essere ufficiale dai dati delle Ferrovie: il numero dei treni in transito sulla linea dell’Alta velocità e di conseguenza anche il frastuono che gli abitanti delle zone limitrofe sono costretti a sopportare. Così le amministrazioni locali sono pronte a tornare alla carica: «Le barriere anti-rumore sono sempre più indispensabili».

Il caso è quello della linea dell’Alta velocità nella periferia ovest di Melegnano ai confini con la frazione cerrese di Riozzo, che vede il quotidiano passaggio di centinaia di convogli in tutte le ore della giornata. È nata da qui la decisa presa di posizione degli abitanti della zona confinante con i binari che a più riprese hanno rilanciato sulla necessità delle barriere oggi completamente assenti. «Dopo l’entrata in funzione della linea S1 Milano-Lodi che ferma nella stazione in piazza XXV Aprile, buona parte dei treni merci e a lunga percorrenza sono stati dirottati sulla linea dell’Alta velocità, dove dunque il numero dei convogli ha subito un deciso incremento - afferma l’assessore all’ambiente Maria Luisa Ravarini -. È quanto certificato ufficialmente dalle Ferrovie, che hanno rilevato un significativo aumento soprattutto durante le ore diurne».

Qualche mese fa era stata invece l’Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) ad appurare che di notte il rumore dei treni supera i limiti di legge: spalmate su un arco temporale di 15 anni, un decreto nazionale del 2000 prevedeva la realizzazione delle barriere anti-rumore a Melegnano e Cerro, dove però i lavori sono rimasti solo sulla carta.

«Forti dei dati ufficiali arrivati dagli organismi competenti, a breve torneremo alla carica con il ministero delle infrastrutture e dei trasporti, la Regione Lombardia e le stesse Rfi per vedere finalmente realizzate le barriere - incalza l’assessore Ravarini con il sindaco di Cerro Marco Sassi -. Con i fondi per gli interventi finalmente a disposizione, chiederemo di accelerare l’intervento nel Melegnanese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.