Investita in viale Milano, la 62enne è ancora molto grave
I rilievi della polizia stradale

Investita in viale Milano, la 62enne è ancora molto grave

Prognosi riservata dopo essere stata colpita alle spalle da un’auto guidata da un 81enne e sbalzata a terra

Lodi

Rimane riservata la prognosi della donna di 62 anni di San Grato che domenica scorsa attorno alle 17.20 è stata investita da un’auto guidata da un 81enne in viale Milano a Lodi. La donna, che proseguiva a piedi verso la periferia, tra la carreggiata e quella che dovrebbe essere una pista ciclabile (ma è sepolta da foglie e fango), era stata caricata sul cofano della vettura, una Renault Megane, e sbalzata a terra, nel tratto di fronte al distributore Beyfin.

Al momento dell’incidente era buio e pioveva. La polizia stradale di Lodi sta valutando le responsabilità, l’automobilista, a bordo con sua moglie, avrebbe dichiarato di non aver assolutamente visto il pedone. Subito sottoposto all’etilometro, è risultato sobrio.

Intanto è polemica sulle condizioni di alcuni tratti del viale, che è fra i più trafficati del capoluogo e condivide il traffico residenziale con quello di clienti e fornitori della media e grande distribuzione e anche di attività industriali. In particolare le “piste ciclabili”, una per ogni direzione di marcia, in diversi punti sono impercorribili e la segnaletica è orizzontale è spesso invisibile.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 4 dicembre

La “ciclabile” nel punto dell’investimento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.