Strada chiusa per salvare i bimbi dal traffico e dall’inquinamento
Da sinistra Ravarini, la rappresentante Fiab, Bertoli e Salvaderi

Strada chiusa per salvare i bambini dal traffico e dall’inquinamento

Una strada di Melegnano sarà vietata alle auto per tre ore nel corso della giornata

«Con il traffico off limits in via VIII Giugno e i bimbi che vanno a scuola a piedi, vogliamo sconfiggere la sosta selvaggia e rilanciare stili di vita sani». Ieri mattina il sindaco Rodolfo Bertoli con gli assessori all’ambiente Maria Luisa Ravarini e alle politiche educative Roberta Salvaderi hanno presentato così il rivoluzionario progetto, la cui sperimentazione scatterà la prossima settimana nella zona della primaria Dezza in via Cadorna, tra le maggiori scuole di Melegnano con la presenza di quasi 600 studenti di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.

«In occasione del quarto sciopero globale per il clima, da lunedì a venerdì prossimi via VIII Giugno sarà chiusa al traffico nel tratto compreso tra le vie Frassi e Zuavi negli orari di entrata e uscita degli alunni da scuola - hanno chiarito gli amministratori -. Si tratta in particolare dalle 8 alle 9, dalle 12 alle 13 e dalle 16 alle 17, quando scatterà la prima sperimentazione della “strada scolastica”, progetto inserito tra l’altro nel futuro codice delle strada, che prevede la chiusura delle arterie in prossimità degli istituti».

Con gran parte degli studenti che accedono alla primaria dal cortile a metà della vicina via Corridoni, strada peraltro già chiusa al traffico, la mattina e il pomeriggio via VIII Giugno vede un gran traffico.

«Sono molteplici gli obiettivi sottesi a tale provvedimento, per garantire il quale saranno ovviamente presenti gli agenti della polizia locale - continua il sindaco Bertoli con gli assessori Ravarini e Salvaderi -. Oltre a porre un freno alla sosta selvaggia tipica degli orari di entrata e uscita da scuola, vogliamo sconfiggere l’inquinamento e rilanciare stili di vita sani tra le generazioni più giovani: ribadiamo l’importanza del pedibus, servizio gratuito e attivo ogni giorno che attualmente coinvolge una trentina di alunni diretti proprio alla primaria Dezza. Con i bambini che si recano a scuola accompagnati, in sicurezza e in compagnia degli amici, gli stessi genitori possono lasciarli alle fermate più vicine a casa e guadagnare così minuti preziosi per raggiungere i luoghi di lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.