Il Lodigiano si illumina di blu per l’Unicef
Palazzo Broletto, sede del Comune di Lodi, sarà illuminato di blu

Il Lodigiano si illumina di blu per l’Unicef

Mercoledì eventi in tutto il territorio per la Giornata mondiale dell’infanzia

Lodi

Alle 18 in punto, mercoledì pomeriggio, il balcone di palazzo Broletto che si affaccia su piazza della Vittoria si illuminerà di blu, mentre dalla caserma dei vigili del fuoco di Lodi e dai distaccamenti di Casale e Sant’Angelo partirà il suono delle sirene. Anche il Lodigiano si unisce alle celebrazioni della Giornata mondiale dell’infanzia e del trentesimo anniversario dall’approvazione, da parte delle Nazioni Unite, della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’iniziativa si estenderà in città anche alla Bcc Laudense: la facciata dell’istituto in via Garibaldi si colorerà di blu, mentre i dipendenti di tutte le filiali indosseranno per l’occasione la speciale pettorina blu di Unicef. «Da sempre la nostra banca è amica del Comitato di Lodi dell’Unicef - afferma Alberto Bertoli, presidente di Bcc Laudense - e nelle nostre filiali è possibile trovare i corner per aderire alle attività di solidarietà avviate dall’Unicef e acquistare le Pigotte. La nostra vicinanza all’Unicef dunque si rinnova mercoledì con una serie di iniziative al fianco di chi si spende, concretamente e ogni giorno, per garantire i diritti dei bambini in tutto il mondo».

Diversi altri comuni del territorio hanno scelto di aderire a “Go blue”: alle 18 si illumineranno anche i municipi di Montanaso, San Martino in Strada, Salerano e il Conventino di Lodi Vecchio. Nel pomeriggio (ore 15.30) è in programma inoltre un evento alla scuola primaria “Morzenti” di Sant’Angelo , dove si terrà un flash mob che coinvolgerà circa 400 bambini.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 19 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.