Mille invitati e una festa in “technicolor” per i 46 anni del colosso della chimica
Gli edifici colorati della Dobfar di Tribiano

Mille invitati e una festa in “technicolor” per i 46 anni del colosso della chimica

Arte e colore sono il “marchio di fabbrica” della Acs Dobfar di Tribiano

Un compleanno in “technicolor” per un evento che celebra i 46 anni di attività di un’azienda chimico-farmaceutica che ha fatto di arte e colore un “marchio di fabbrica”. È il regalo, originale e innovativo ma in linea con la filosofia che guida l’azienda fin dalla sua fondazione, che Acs Dobfar spa farà questa sera (sabato) a un migliaio di invitati, dipendenti e collaboratori, a quello che sarà un happening esclusivo, voluto per celebrare i 46 anni di attività ma anche l’ampliamento dello stabilimento tribianese.

Storia originale e tutta da scoprire quella della Dobfar, creata nel 1973 da quattro amici-colleghi che scommisero sulla possibilità di realizzare in Italia prodotti base nel settore farmaceutico, un sogno - che si ritrova nel nome stesso dell’azienda, dove Dobfar sta per “Dobbiamo farcela” - cresciuta nel 1980 con la nascita di Acs (Antibiotioci cristallizzati sterili) che nel 1991 si fonde con Dobfar, e diventata quasi 50 anni dopo un punto di riferimento nel mondo della chimica farmaceutica, con quasi 4mila dipendenti, prodotti diffusi in un centinaio di Paesi e un’indiscussa leadership nella produzione, tra gli altri, di penicilline, cefalosporine e carbapenemi, che sono alla base di molti medicinali. A guidare fin dall’inizio azienda e crescita, Marco Falciani, uno dei quattro amici del 1973 e ancora oggi ai vertici aziendali, che da appassionato e profondo conoscitore della Pop Art, che proprio in quegli anni vedeva la sua massima esplosione, ha saputo unire fiuto industriale con passione per la cultura ai massimi livelli, facendo dell’azienda tribianese una sorta di tempio del colore: non un grigio stabilimento industriale, ma un luogo di lavoro dove sfumature cromatiche diverse possono migliorare la percezione stessa che si ha dell’ambiente di lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.