Teatrino con i sigilli, salta il film sui curdi
Alcuni dei partecipanti rimasti fuori dal teatrino

Teatrino con i sigilli, salta il film sui curdi

Sala chiusa per le elezioni dei romeni, 40 persone rimangono sotto la pioggia

Cristina Vercellone

Lodi

Si sono trovati la sala sigillata per le elezioni dei cittadini romeni e non hanno potuto vedere il film che parlava della situazione dei curdi. È successo ai promotori della serata che si sarebbe dovuta tenere al teatrino di via Gorini e ai numerosi partecipanti. La proiezione di “Binxet. Sotto il confine”, del regista Luigi D’Alife, era prevista alle 20.30, ma non c’è mai stata. A organizzare la serata erano stati Antifa Lodi, il Lodigiano contro le discriminazioni, associazione Pierre, coordinamento Uguali doveri, Microcosmi, Caritas lodigiana e Banca etica.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 8 novembre 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.