La stazione è senza biglietteria, Trenord promette una soluzione
La biglietteria è aperta solo al mattino

Il Comune di Casale a Trenord: «Aprite la biglietteria anche di pomeriggio»

Prevista una macchina erogratrice, valutazioni sullo sportello pomeridiano

Biglietteria della stazione ferroviaria di Casale, dopo le proteste dell’amministrazione comunale, qualcosa si muove. Arrivata ieri in Comune la risposta di Trenord che assicura l’installazione di una macchina erogatrice automatica entro il primo trimestre 2020 e valutazioni in corso per aprire uno sportello pomeridiano, almeno alcuni giorni al mese.

L’assessore ai Trasporti Alfredo Ferrari aveva scritto a inizio mese a Trenord lamentando la situazione della stazione di Casale anche rispetto all’apertura al pubblico della biglietteria.

Di tutte le questioni, a distanza di qualche settimana l’unico intervento era stata la posa di un cartello sulla porta che segnalava il vetro rotto, attività che aveva suscitato l’ilarità (e la rabbia) dei pendolari.

Ora Trenord comunica che «è prevista l’installazione di un distributore automatico presso la stazione» entro il primo trimestre 2020, mentre per l’apertura della biglietteria (almeno nei giorni di fine mese quando la necessità di rinnovo dell’abbonamento è più forte) sono «già in corso valutazioni e verifiche» da parte dell’azienda «in merito alla praticabilità dell’apertura di uno sportello».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.