Il Lodigiano si lecca le ferite dopo l’ondata di maltempo. VIDEO
Una strada allagata a Motta Vigana

Il Lodigiano si lecca le ferite dopo l’ondata di maltempo. VIDEO

A Lodi chiuse due scuole. Danni in diversi istituti: all’Itis Volta crolla un pezzo di controsoffitto. Allagamenti in ospedale. Strade invase dall’acqua

Lodi

Pesanti i danni del nubifragio in tutto il Lodigiano, ma in particolare nel capoluogo. A Lodi chiuse le scuole di via Archinti. Allagamenti anche all’Einaudi. Decine gli interventi dei vigili del fuoco su tutto il territorio. Quella appena trascorsa è stata una nottata difficile anche all’ospedale Maggiore, in parte allagato.

I vigili del fuoco al lavoro in centro a Lodi

A Lodi via Vistarini è stata completamente invasa dall’acqua: i tombini bloccati hanno praticamente creato un vero e proprio lago. Pesanti i danni anche in zona ospedale, con il parcheggio di via San Francesco questa mattina ancora chiuso.

Disagi come detto in varie scuole. All’Itis problemi negli spogliatoi e in diverse aule, ma dato che l’apertura serale dell’istituto per le lezioni ha consentito un immediato avvio delle operazioni di pulizia, i problemi sono stati contenuti. L’intensa pioggia caduta in poco tempo ha tuttavia provocato la caduta di un pezzo di intonaco. Completamente allagato il doposcuola popolare: i volontari segnalano danni pesantissimi.

Per tornare all’ospedale segnalati allagamenti al pronto soccorso.

Ecco di seguito invece il comunicato del comune di Lodi sulla chiusura di due scuole:

A seguito degli eventi meteorologici intensi che si sono verificati nella serata di ieri, il personale dell’Ufficio tecnico del Comune di Lodi è stato impegnato fino a tarda ora e questa mattina, dalle 7.00, nei sopralluoghi presso i plessi scolastici per verificare la presenza delle necessarie condizioni di sicurezza.

Si è quindi ritenuto opportuno procedere, per la giornata di oggi, 22 ottobre, alla chiusura delle scuole primaria Santa Francesca Cabrini di Corso Archinti e della Scuola dell’Infanzia “Spezzaferri” in via Spezzaferri.

Maggiori informazioni saranno fornite durante la giornata, al termine dei sopralluoghi.

Cantine allagate in vari punti della città. Anche i sottopassi stradali sono finiti sott’acqua.

Anche in tribunale danni pesanti. Allagamenti anche al Gandini: in alcune aule è filtrata acqua dalle finestre. Superlavoro per le forze dell’ordine, vigili del fuoco e protezione civile. Tra i Comuni maggiormente colpiti fuori Lodi, c’è Massalengo, con la sua frazione di Motta Vigana.

A Villanova la fuoriuscita del Sillaro ha provocato l’allagamento di box, cantine e abitazioni. Tecnici comunali e amministratori al lavoro fin dalle 20 di ieri sera e per tutta la notte.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 23 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.