Responsabile degli infermieri licenziata

Responsabile degli infermieri licenziata

Cinzia Garofalo vice presidente dell’ordine farà ricorso

Cristina Vercellone

Lodi

Per i vertici dell’ospedale il suo contratto ha un vizio di forma, per lei, invece, è regolare. Cinzia Garofalo, responsabile dell’ufficio infermieristico (Sitra) dell’Asst di Lodi dal 2016, e vice presidente dell’ordine, questa settimana è stata licenziata.

Garofalo, dipendente del Policlinico di Milano, era arrivata a Lodi con l’articolo 15 septies, durante la passata gestione amministrativa, in seguito alle indagini sul concorsone, per sostituire una delle figure che, per ragioni di opportunità, era stata spostata ad altra mansione, in attesa della chiusura delle indagini. I nuovi vertici dell’Asst ora ritengono che quel contratto, prolungato fino al 2021, non sia valido. La Garofalo però ha intenzione di fare ricorso.

Cinzia Garofalo e Lucio Raimondi

Oggi, venerdì 18 ottobre, il facente funzioni Lucio Raimondi ha convocato tutti i capo sala per spiegare la situazione. Garofalo aveva numerosi progetti aperti, tra i quali l’avvio della riabilitazione cardiologica a Codogno, la ristrutturazione del pronto soccorso, a Lodi e la riqualificazione dell’area materno infantile con l’allestimento delle nuove sale parto, al Maggiore.

Il motivo del contendere si basa sulla differenza tra direttore di struttura complessa (primario) e responsabile del servizio. Il 15 septies non sarebbe applicabile nel primo caso, in quanto il posto è assegnabile solo tramite concorso. Il ricorso di Cinzia Garofalo potrebbe basarsi su questa differenza, visto che non percepiva lo stipendio di un primario.

«Cinzia Garofalo - commenta il direttore generale dell’Asst Massimo Lombardo - è una dirigente del Policlinico che ha intrapreso un percorso a tempo determinato. L’azienda la ringrazia per il contributo dato, ma la direzione ha ritenuto di superare questa fase transitoria e di andare verso una fase di stabilità con il concorso pubblico». Garofalo, non avendo alle spalle 5 anni come responsabile, non potrà partecipare.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola sabato 19 ottobre e domenica 20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.