Logistica, un altro insediamento: si “risveglia” il maxi comparto C2
Uno scorcio dell’area, oggi coltivata, dove arriveranno i maxi capannoni

Logistica, un altro insediamento: si “risveglia” il maxi comparto C2

Depositato nei Comuni di Sordio e San Zenone un piano da 105mila metri cubi edificati

Dopo venti anni di vita sottotraccia si “risveglia” il progetto C2 a San Zenone e Sordio, e travolge la navigazione amministrativa dei due comuni facendo apparire all’orizzonte una logistica da 232mila metri quadrati incuneata nel lotto di terreno fra la via Emilia, la provinciale 204 e la linea della ferrovia dal lato opposto. Un immenso triangolo sotto tre Comuni diversi (Sordio, San Zenone e Vizzolo Predabissi, quest’ultimo in minima parte) e due province - Milano e Lodi - dove oggi c’è solo granoturco a perdita d’occhio. Ma nei prossimi tre anni tutto potrebbe cambiare con due immensi capannoni affiancati per un numero di posti di lavoro pari a quattrocento, anche se tale stima oggi galleggia nella pura probabilità.

«La premessa da cui partire, di fronte alle proporzioni del progetto, è che il Piano integrato di intervento metodologicamente è corretto - è il primo commento di Arianna Tronconi, sindaco sanzenonese, che condivide la riflessioni con l’assessore all’urbanistica Mario Rota - Intendiamo dire che la proposta è stata formulata in un modo sul quale è possibile far partire un tavolo di confronto».

Il sindaco Tronconi

E aggiunge: «Loro, Immobiliare San Zenone intendiamo, calcolano trentasei mesi, tre anni, per la procedura di concertazione e la successiva messa in opera del cantiere. La Provincia di Lodi per Sordio, e Città metropolitana di Milano per noi e Vizzolo, possono intervenire in sede di Vas, la Valutazione di impatto ambientale. È del tutto chiaro che parecchi aspetti presentano criticità elevatissime, ad esempio l’altezza dei capannoni, da diciotto a venticinque metri contro i dieci medi della zona industriale di Ceregallo, dall’altra parte della 204».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.