La fuga dalla città degli ambulatori: «Manterremo i servizi primari»
Il sindaco Bertoli

Melegnano, corsa contro il tempo per salvare gli ambulatori

A fine anno scade la proroga della convenzione per l’uso dei locali: rischio trasloco

«Con la chiusura del poliambulatorio dell’Asst in via Cavour, vogliamo mantenere a Melegnano i servizi sanitari maggiormente utilizzati dalla popolazione locale». L’ha assicurato ieri il sindaco del Partito democratico Rodolfo Bertoli, che ha preso così posizione su un argomento di stretta attualità: con la proroga del contratto in scadenza a fine anno, il poliambulatorio dell’Asst è destinato a lasciare gli spazi della Fondazione Castellini Onlus, dove in questi anni ha rappresentato un punto di riferimento soprattutto per la popolazione anziana.

«In collaborazione con il direttore dell’Asst Melegnano e Martesana Angelo Cordone - ha affermato Bertoli -, stiamo cercando di trovare una nuova collocazione in città per i servizi di maggior utilizzo».

«In collaborazione con il direttore dell’Asst Melegnano e Martesana Angelo Cordone - ha affermato Bertoli -, stiamo cercando di trovare una nuova collocazione in città per i servizi di maggior utilizzo». A quanto pare si tratta in particolare dell’ambulatorio di odontoiatria, del Centro unico di prenotazione e del Centro prelievi, che ogni giorno vedono la presenza di decine di utenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.