Chiude il centro profughi, gli ospiti trasferiti a Milano
Il centro d’accoglienza Rocca Barra

Chiude il centro profughi di San Colombano, gli ospiti trasferiti a Milano

Nella struttura un’ottantina di richiedenti asilo

Chiude il centro d’accoglienza Rocca Barra di San Colombano, dove sono ospitati ancora oggi 80 richiedenti asilo. La società Gepsa che gestisce il centro su mandato della prefettura di Milano, sposta l’attività a Milano, accorpandola a un altro centro già esistente. Sono più di 20 i bambini del centro che frequentano oggi la scuola materna e la scuola elementare di San Colombano, e che tra 15 giorni lasceranno i loro piccoli compagni. Il trasloco scatterà a fine mese, la conferma arriva dalla struttura stessa.

L’ingresso della struttura

Il centro era stato aperto a fine settembre 2016 tra le proteste politiche della Lega e di una parte del paese che non voleva profughi in collina e tra le polemiche dei residenti nella parte riqualificata del Rocca Barra.

Infatti, i richiedenti asilo andarono ad occupare una parte dello storico condominio Rocca Barra (quella che si affaccia su via Matteotti) lasciato fino ad allora in disuso, mentre l’altra parte (su via Steffenini) era stata riqualificata in alloggi di pregio e messa sul mercato dalla società Coenergica (di cui era amministratore l’attuale sindaco Giovanni Cesari).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.