allarme/1Secondo l’Acat (Associazione club alcolisti) il fenomeno è preoccupante
La piaga dell’alcol attira sempre di più i minorenni

Lodigiano, l’alcol fra minorenni fa sempre più vittime

La dipendenza ora inizia a 12 anni

Andrea Bagatta

«Tantissimi minori al Pronto Soccorso per intossicazione alcolica, necessario intervenire fin dalle scuole medie». I tentacoli dell’alcol arrivano ai giovanissimi, l’allarme parte dall’Acat (Associazione club alcologici territoriali) che registra un lieve calo nel consumo ma un forte abbassamento dell’età media, con le prime sbronze a 12 e 13 anni. L’allerta è arrivata a margine della tradizionale festa annuale dell’Acat, tenutasi sabato sera a Codogno nella Sala Cabrini della Rsa Columbus. A oggi le famiglie seguite dall’Acat tra Lodi e Codogno sono 27, con dipendenze legate soprattutto all’alcol, ma non solo, anche alla droga e alle ludopatie, in forte crescita negli ultimi anni. Da gennaio a ottobre sono già 60 i ragazzi che si sono rivolti al dipartimento dipendenze dell’Asst per abuso di cannabis, cocaina, ma anche alcol e dipendenze da gioco.

«Dal nostro osservatorio ci risulta che il consumo sia in lieve flessione in generale, ma contemporaneamente si è abbassata in modo drastico l’età media dei consumatori, tanto che ormai l’allarme arriva all’età della scuola media – spiega Andrea Tramontano, presidente Acat -. È da tempo ormai che l’allarme è stato lanciato, a livello nazionale e locale».

A Codogno la questione era arrivata anche in consiglio comunale, per il diffondersi di pubblicità di eventi che proponevano alcol al pubblico, chiaramente orientato ai minori, come la tombola organizzata per le scolaresche che metteva in palio delle bevute di superalcolici. E le feste di fine anno delle scuole superiori del Lodigiano (per una platea tra i 14 e i 19 anni) da anni registrano casi di intossicazione etilica. L’abuso di alcol però non è confinato solo alle feste o agli eventi straordinari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.