In carcere per le molestie alla bimba
L’uomo è stato trasferito giovedì sera dai carabinieri dalla sua abitazione di San Colombano al carcere di Lodi per scontare la pena

San Colombano, in carcere per le molestie alla bimba

Diventa esecutiva la condanna per l’ex autista di scuolabus di Somaglia accusato di violenza su minore.

Passerà poco più di un anno e tre mesi in carcere a Lodi l’ex autista di scuolabus di Somaglia condannato dal tribunale di Lodi per violenza sessuale su minore. Giovedì sera i carabinieri di San Colombano lo hanno prelevato dalla sua abitazione in paese e lo hanno accompagnato alla casa circondariale di Lodi in esecuzione dell’ordinanza del tribunale che ha reso esecutiva la pena. L’uomo era stato condannato a due anni e mezzo in primo grado, poi confermati in appello, ma ha già trascorso quasi metà della pena agli arresti domiciliari in attesa del giudizio definitivo.I fatti per cui il 69enne è stato condannato risalgono all’ottobre 2017, quando era autista di scuolabus alle dipendenze di una ditta di Fiorenzuola d’Arda che aveva in appalto il servizio per il Comune di Somaglia. Rimasto solo sul bus con una bimba di 10 anni l’ha fatta oggetto - secondo quanto stabilito dai giudici - di molestie.L’uomo si è sempre professato innocente, e durante il processo aveva escluso qualsiasi contatto fisico con i piccoli trasportati e con la bambina in particolare.
Da giugno dell’anno scorso l’uomo era agli arresti domiciliari nella sua abitazione in centro a San Colombano, da giovedì sera dopocena invece è trasferito nel carcere di Lodi, dove resterà per un anno e tre mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.