San Zenone, il Lambro si popola di cigni
Cigni nel Lambro a San Zenone

San Zenone, il Lambro si popola di cigni

La segnalazione dei residenti: altri due esemplari nelle acque del fiume, un tempo considerato uno dei più inquinati d’Italia

San Zenone al Lambro

Nella zona di San Zenone ne spuntano altri due, i cigni tornano a solcare le acque del fiume Lambro. In questi giorni la segnalazione è arrivata dai residenti, che sono soliti ammirare gli splendidi esemplari di cigno reale presenti da qualche tempo nel fiume, un tempo considerato uno tra i più inquinati d’Italia.

«Non è un periodo riproduttivo, i cigni non nidificano nella zona, dove già in passato erano stati avvistati - ha quindi chiarito il membro del Grol (Gruppo ricerche ornitologiche lodigiano) Luca Ravizza -. La loro è una presenza temporanea, non certo definitiva, come del resto sta avvenendo in diverse zone del territorio compreso tra il Lodigiano e il Sudmilano». E aggiunge: «Se qualche anno fa facevano tappa tra Melegnano e Vizzolo, nell’ultimo periodo gli avvistamenti hanno interessato soprattutto la zona della Muzza».

Leggi l’approfondimento sull’edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 9 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.