Pubblica online immagini intime senza permesso, denunciato un 35enne

Pubblica online immagini intime senza permesso, denunciato un 35enne

Applicata per la prima volta a Lodi la legge approvata lo scorso luglio

Applicata per la prima volta a Lodi la nuova legge sul “revenge porn”, ovvero sulla diffusione illecita di immagini private e intime senza il consenso del diretto interessato. I carabinieri della stazione di Lodi hanno denunciato infatti un 35enne residente in provincia, M.G. le iniziali, che tramite i social media aveva diffuso immagini ricevute da una donna residente nel capoluogo con la quale aveva una conoscenza solo “virtuale”. I militari, al termine della perquisizione, gli hanno anche sequestrato lo smartphone. L’uomo è un impiegato con qualche precedente di polizia alle spalle, celibe.

La donna ha fatto denuncia a fine settembre in via San Giacomo, quando ha visto online le foto che aveva girato a quell’uomo e che erano destinate a rimanere private. Le indagini successive hanno permesso di accettare la responsabilità del 35enne, che difatti è stato denunciato. La nuova legge è stata approvata solo lo scorso luglio e questa è la prima volta che viene applicata a Lodi. I militari sottolineano inoltre che chiunque a sua volta diffonda queste immagini rischia di rispondere dello stesso reato, che prevede la pena della reclusione fino a sei anni e una multa da 5mila e 15mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.