Fototrappole e linea dura, stop ai vandalismi nel parco

Vandali al parco, Casale adotta il pugno di ferro

Il Comune annuncia fototrappole e linea dura dopo l’ennesima incursione dei teppisti alle Molazze

I teppisti continuano a imperversare al parco delle Molazze a Casale, dove nella notte tra venerdì e sabato scorsi ignoti hanno divelto i mattoncini della pavimentazione dei vialetti accatastandoli nel verde in una sorta di composizione. L’ennesimo atto di vandalismo, che sembra aver fatto esaurire la pazienza del Comune: «Siamo pronti a usare fototrappole e vigilanza contro i vandali, e nessuna indulgenza: chi sarà individuato verrà denunciato penalmente».

Spiega l’assessore Alfredo Ferrari per la lista di maggioranza “Casale che cambia”: «Ogni giorno riceviamo segnalazioni di vari danneggiamenti sul patrimonio pubblico e la maleducazione sociale va prevenuta e combattuta con metodi anche decisi».

Per questo il Comune sta lavorando anche a un efficace riordino delle telecamere di videosorveglianza in accordo con le forze di polizia, l’ufficio tecnico e il servizio informatico. Ma non solo. Nel progetto di sorveglianza privata notturna che l’amministrazione vuole varare già per dicembre o gennaio saranno compresi anche i parchi cittadini. «L’idea è quella di avere almeno due passaggi notturni di vigilantes privati nei parchi cittadini più esposti ai vandalismi, ai bivacchi e agli imbrattamenti» spiega il sindaco Elia Delmiglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.