Ai domiciliari con la cocaina in casa, patteggia un anno e mezzo
Cocaina sequestrata dai carabinieriarchivio

Ai domiciliari con la cocaina in casa, patteggia un anno e mezzo

Marocchino appena uscito dal carcere era stato arrestato assieme all’italiano incensurato che lo ospitava: nella casa erano nascosti droga e bilancino

Comazzo

Ha patteggiato in tribunale a Lodi un anno e sei mesi di reclusione, senza sospensione condizionale, il pregiudicato marocchino A.J., 38 anni, senza fissa dimora in Italia ma gravitante su Milano, che in giugno era stato arrestato dai carabinieri della stazione di Paullo con l’accusa di detenzione di droga a fini di spaccio. L’uomo, per poter lasciare il carcere e finire di scontare una precedente condanna ai domiciliari, aveva ottenuto l’ospitalità di un 51enne italiano, in una frazione di Comazzo.

L’italiano, incensurato, avendo una casa con numerose stanze si era già prestato in precedenza a ospitare detenuti che non trovavano altre collocazioni per poter richiedere arresti o detenzione domiciliare. Un giorno però era incappato in un controllo e i carabinieri lo avevano segnalato al prefetto quale assuntore di stupefacenti.

Molto probabilmente era stata quella circostanza a far avviare le indagini, che avevano portato i militari a compiere una perquisizione di iniziativa. All’apparenza la casa era”pulita” e l’unico elemento di sospetto erano gli 880 euro in contanti trovati nella stanza del nordafricano. Che si era giustificato raccontando di aver ricevuto un’eredità in Marocco.

I carabinieri però prima di concludere le operazioni avevano notato che un interruttore della luce “ballava” e così avevano deciso di aprirlo, scoprendo all’interno, incastrato tra i fili, un sacchettino contenente quasi mezzo etto di cocaina. Poco dopo è stato notato che il piatto di una delle docce non era sigillato: sollevato, è spuntato un bilancino di precisione nascosto nell’intercapedine sottostante. A quel punto era stato arrestato anche l’italiano. Entrambi si erano giustificati in tribunale sostenendo di non sapere nulla di droga e bilancino, forse lasciati da un precedente ospite della casa. Il tribunale non ha accolto il patteggiamento proposto dall’italiano, che lo riproporrà tra due settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.