Ladri in casa di don Nando mentre celebra la Messa
Saccheggiata dai ladri l’abitazione a Livraga di don Ferdinando Brizzolari: il sacerdote derubato domenica mattina mentre stava celebrando la Messa

Ladri in casa di don Nando mentre celebra la Messa

Il blitz domenica mattina a Livraga, nel bottino anche suppellettili e lenzuola

L’abitazione di don Ferdinando Brizzolari a Livraga saccheggiata mentre il sacerdote sta celebrando la Santa Messa. Il furto è avvenuto domenica mattina tra le 11 e le 12, proprio mentre il prete oggi ottantenne stava celebrando come di consueto la funzione domenicale e ignoti ne hanno approfittato per entrare nella casa parrocchiale dove vive, proprio a fianco della chiesa.

A scoprire l’intrusione è stato lo stesso don Brizzolari appena terminata la Messa, quando è rientrato a casa e ha trovato le stanze a soqquadro. I ladri hanno frugato in tutti gli armadi e i cassetti facendo sparire indumenti ed effetti personali del sacerdote, oltre ad alcune suppellettili in peltro per un valore complessivo di circa 700 euro.

La porta blindata che dà su via Dante era aperta e i malviventi non hanno fatto altro che forzare quella interna, accostare quella principale in modo che dall’esterno risultasse tutto a posto, e a quel punto iniziare a rovistare indisturbati. «Una volta entrati hanno buttato all’aria tutta la casa e si sono portati via alcuni soprammobili in peltro, delle lenzuola in lino e altri elementi del corredo di don Ferdinando, vestiario e persino un cappotto ancora nuovo che aveva ricevuto come regalo di saluto dalla parrocchia di Miradolo e non avendo mai usato aveva ancora il cartellino – spiega il parroco don Piergiacomo Gazzola, che fortemente dispiaciuto per quanto accaduto ha subito voluto accertarsi che don Nunzio stesse bene e manifestargli la sua vicinanza -. Sono tutte cose che se rivendute a qualche rigattiere non fanno guadagnare chissà che, ma per don Ferdinando avevano un valore affettivo».

Al momento del colpo, «La gente era tutta in chiesa e nessuno ha visto niente». Un tentativo d’intrusione nella casa parrocchiale però c’era già stato, spiega il parroco: «Quest’estate due uomini erano entrati nel cortile, ma sono stati visti e si sono allontanati». Se siano gli stessi è impossibile dirlo, tanto più che il tratto di via Dante dove sorge la casa parrocchiale è sprovvisto di telecamere. Le indagini dei carabinieri sono in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.