Da hotel dei profughi a “casa di quartiere”, minoranze all’attacco
L’Hotel Napoleon di Tavazzano

Tavazzano, il progetto di una “casa di quartiere” nell’hotel dei profughi

Il cambio di destinazione del Napoleon è nel programma di mandato della nuova giunta

L’ex Napoleon di Tavazzano con Villavesco, oggi destinato all’accoglienza dei richiedenti asilo, potrebbe diventare una “casa di quartiere” a servizio dei residenti. È uno dei punti contenuti nelle linee programmatiche di mandato dell’amministrazione Morosini presentate nell’ultima seduta di consiglio comunale e contestato dalle opposizioni consiliari. Queste ultime si chiedono infatti in che modo possa l’amministrazione comunale, che non è proprietaria dell’immobile, arrivare a “definire una nuova destinazione d’uso dell’intera struttura”.

Il sindaco Morosini

«Probabilmente avete intenzione di acquistare, magari accendendo un mutuo, l’ex Hotel Napoleon, un immobile che dovrà poi essere oggetto di pesantissime opere di ristrutturazione che ne consentano il cambio di destinazione d’uso. Probabilmente avete intenzione di fare, con i soldi dei cittadini, quello che la proprietà non ha voluto fare con i soldi propri», ha sottolineato Gobbi per “Primavera Civica”.

Oggi i richiedenti asilo ancora presenti in paese sono circa 40.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.