Topi in cortile e negli armadi, derattizzazione in vista all’Ats
L’ospedale vecchio: dopo gli avvistamenti l’Ats ha avvisato l’Asst che è proprietaria dell’immobile

Topi in cortile e negli armadi, derattizzazione in vista all’Ats di Lodi

Il duplice avvistamento all’ospedale vecchio

Topi nel cortile dell’ospedale vecchio e negli armadi al piano del dipartimento prevenzione, scatta l’allerta all’impresa di derattizzazione. Martedì i dipendenti dell’Ats (ex Asl) della città metropolitana, hanno trovato un topo morto nel cortile interno di piazza ospitale. Il personale ha avvistato altri due topi vivi, uno dei quali all’interno di un armadio. L’Ats ha avvisato l’Asst che è proprietaria dell’immobile. La segnalazione è arrivata all’ufficio tecnico, guidato dall’architetto Maurizio Bracchi.

L’ospedale vecchio è di proprietà dell’Asst, in seguito alla suddivisione dei beni immobili, tra Asst e Ats, successiva alla nuova legge di riforma regionale della sanità. In buona parte dello stabile, che ospita la sede principale della direzione dell’Asst, sussistono le attività dell’Ats. L’edificio, che ospita il prestigioso chiostro quattrocentesco e la chiesa del santo Spirito recentemente restaurata, è stato più volte coinvolto da opere di derattizzazione.

Non è chiaro da dove siano emersi di nuovo i topi. Se in seguito ai lavori di ripristino della pavimentazione nel cortile dall’altro lato dell’edificio oppure siano una conseguenza del clima caldo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.