In sessanta al pic-nic di Villa Braila, parte il tour dei cittadini nei parchi
pic nic villa brailaFederico Gaudenzi

Partite da Villa Braila le giornate verdi per “riprendersi” i parchi cittadini

Durante il pic nic i partecipanti hanno discusso sul futuro dei giardini pubblici di Lodi

Sul prato di Villa Braila, sabato pomeriggio, c’erano circa 60 persone per il pic-nic organizzato nel parco da un gruppo di cittadini, che ha trovato subito l’appoggio del comitato per l’Isola Carolina e dei volontari di Riparkiamolo. Per vivere le aree verdi e per sottolineare il diritto di trovarsi, di mangiare, giocare, passeggiare, fare festa è nato questo esperimento di comunità: mentre i bambini giocavano con tempere e colori, pennelli e palloni, alcune mamme hanno proposto di ripetere l’evento, magari una volta al mese, in una sorta di tour dei parchi della città. Il momento di incontro, infatti, è stato l’occasione per discutere sul futuro dei giardini pubblici di Lodi.

Il senso della giornata l’ha espresso, quasi sottovoce, una signora di mezz’età seduta su una panchina: «Mi sono trasferita da poco a Lodi, ma ambientarsi non è facile. Questa iniziativa mi ha permesso di conoscere gente e sentirmi finalmente a casa».

La giornata, in realtà, era finalizzata anche alla creazione di un momento di dibattito sul futuro del verde cittadino. Tutti d’accordo: bisogna vivere di più questi spazi, come luogo di aggregazione e contatto con la natura. Tuttavia, se qualcuno invocava più attenzione da parte del Comune, qualcun altro proponeva di farsi carico di attività, ad esempio sul fronte della manutenzione, che di fatto competono alle istituzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.