Scadono le esenzioni, assalto agli sportelli

Scadono le esenzioni, assalto agli sportelli

Entro il 30 settembre, i cittadini dovranno regolarizzare la loro posizione

Cristina Vercellone

Lodi

Scadono le esenzioni, code agli ambulatori dell’Asst per rinnovarle. Molti, in questi giorni, stanno prendendo d’assalto gli sportelli di via Bassi a Lodi. Il termine è il 30 settembre. Non tutti i cittadini hanno ricevuto la lettera che esorta i pazienti ad adeguarsi.

Per far fronte al surplus di lavoro, l’Asst ha potenziato gli orari e i luoghi per il rinnovo. Oltre che presso gli sportelli di scelta e revoca di Lodi, Sant’Angelo, Codogno e Casale, per ottenere o rinnovare le esenzioni e per la scelta del medico di base o pediatra, sarà possibile rivolgersi anche al servizio accoglienza, presente all’interno degli ospedali di Lodi e Codogno.

A Lodi l’accoglienza è situata all’ingresso dell’ospedale da largo Donatori del sangue ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 ed il sabato dalle 8 alle 12, mentre a Codogno è collocata all’ingresso principale dell’ospedale, con apertura dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 16.

L’Asst guidata da Massimo Lombardo ha attivato anche delle collaborazioni con alcuni Comuni del Lodigiano: qui è possibile registrare direttamente l’esenzione per reddito e la scelta del nuovo medico di base o pediatra (Merlino e Zelo), scegliere un nuovo medico di base o pediatra (Cervignano, Comazzo, Graffignana) oppure presentare certificazioni per esenzioni da disoccupazione (Casalmaiocco, Castelgerundo, Corno Giovine, Cornovecchio, Fombio, Mairago, Montanaso, Salerano, San Rocco, Santo Stefano, Secugnago, Sordio, Villanova). Per le esenzioni E30 ed E40 è possibile rivolgersi anche alle farmacie del territorio e sia per le esenzioni che per la scelta del medico o pediatra è sempre utilizzabile la modalità on line, accedendo al proprio fascicolo sanitario elettronico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.