Una logistica nel maxi capannone, l’avvio dell’attività a gennaio 2020
L’interno del capannone

Una logistica nel maxi capannone di Meleti, l’avvio dell’attività a gennaio 2020

Una schiarita e il rilancio per la struttura costruita 10 anni fa in località Santa Giulitta. Il magazzino potrebbe impiegare 50 lavoratori

Nel maxi capannone di Meleti è in arrivo una logistica. L’“ecomostro”, costruito 10 anni fa dalla società Mesole, rimasto sempre vuoto, ospiterà presto un magazzino di multi-prodotti finiti (non deperibili) che sarà attivo a partire da gennaio 2020. Posti di lavoro stimati? Circa 50. L’interesse sarebbe legato a un operatore italiano che prenderebbe in affitto l’intero spazio (oltre 30mila metri quadrati). Il maxi capannone - ribattezzato dalla gente “ecomostro” – fu costruito circa un decennio fa in località Santa Giulitta, in aperta campagna (come da previsione di uno strumento urbanistico di circa 20 anni prima): avrebbe dovuto ospitare una attività di imballaggio di articoli sportivi che tuttavia non partì mai.

Ora però sembra essere giunto il momento della svolta. Positiva. «I lavori di completamento del capannone sono già stati assegnati e il loro inizio è previsto nei prossimi giorni – conferma il sindaco di Meleti Mario Rocca -: a gennaio 2020 è atteso invece l’avvio dell’attività per la quale è previsto un impiego rilevante di risorse (magazzinieri e impiegati), per la maggior parte legate al territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.