La zona 20 resta in attesa della rivoluzione della sosta
La “zona 20” nel cuore di Lodi(Paolo Ribolini)

La zona 20 resta in attesa della rivoluzione della sosta

Restano legati uno all’altro i provvedimenti su parcheggi e quello sul limite di velocità nel cuore della città

La zona 20 resta in attesa della rivoluzione dei parcheggi. Il Comune aveva annunciato l’anno scorso la volontà di “rimettere mano” agli stalli, ridisegnandoli per evitare che le auto facessero lo slalom in pieno centro storico. Un’intenzione che non è stata abbandonata, ma che resta in attesa di altre valutazioni.

I posteggi “a zig zag” erano stati introdotti in precedenza dalla giunta di centrosinistra, prevalentemente in via Magenta e in via Callisto Piazza, per favorire una velocità moderata dei mezzi. Una decisione che aveva suscitato qualche perplessità e che aveva sollevato alcune critiche, legate soprattutto al fatto che proprio pedoni e ciclisti si sentissero meno sicuri all’interno della zona 20, visto l’obbligo di posizionarsi continuamente in diversi punti della carreggiata.

L’ipotesi espressa nel 2018 dalla giunta Casanova era quella di spostare i parcheggi su un unico lato.

Il Broletto è intenzionato a portare avanti il progetto ma è necessario sviluppare alcuni approfondimenti. L’intenzione è quella di rivedere la disposizione dei parcheggi per migliorare la circolazione e garantire una maggiore sicurezza ai pedoni. Un altro problema registrato nella zona 20 riguarda la velocità dei veicoli che, salvo casi eccezionali, transitano senza rispettare il limite e senza dare la precedenza ai pedoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.