Piazza Omegna, bagni da incubo Viaggio nell’orrore pure in centro
Un locale dei bagni di piazza Omegna

Lodi, bagni pubblici da film dell’orrore

Lamentale di alcuni ambulanti sia per piazza Omegna che per piazza Mercato

Il mercato di piazza Omegna cresce, ma i bagni restano inaccessibili e dietro la porta chiusa a chiave la situazione è veramente terrificante. Per questo degli ambulanti alzano la voce.
Dalla scorsa settimana, oltre al mercato rionale, nella piazza del quartiere San Fereolo di Lodi sono arrivate le bancarelle di Campagna Amica, il farmer’s market a chilometro zero targato Coldiretti.

«Con l’ufficio del patrimonio stiamo lavorando a un progetto per i bagni pubblici della città, lo presenteremo a tempo debito», ha dichiarato il sindaco Sara Casanova proprio all’inaugurazione dell’attività di Coldiretti in piazza Omegna, dopo il trasloco dei banchetti dalla cascina Callista.

Nelle scorse settimane i cittadini hanno sollevato un’altra questione, in pieno centro storico: l’impossibilità di utilizzare i servizi di piazza Mercato, completamente in balia del degrado, non solo per l’assenza di pulizia ma anche per l’inciviltà di chi li frequenta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.