Raccolte già 123 firme contro la “rivoluzione” del trasporto pubblico
Il primo appuntamento con la raccolta firme alla sala Girona promossa dal Comitato Pendolari

“Rivoluzione” del trasporto pubblico, Sant’Angelo non ci sta

“No” convinto allo spostamento delle fermate dei bus

La rivoluzione nei trasporti? No grazie. O almeno così la pensano i molti santangiolini decisi a opporsi fieramente all’annunciata ipotesi di integrazione gomma-ferro per raggiungere e allo spostamento delle fermate che si profila all’orizzonte di molti pendolari. Che organizzata una petizione, hanno già raccolto 123 firme contro questo scenario.

Un momento della raccolta firme

Il cruccio principale è quello dello spostamento delle fermate. Perché renderebbe la giornata dei pendolari meno sicura, più esposta a rischi connessi alla viabilità ad alta percorrenza, ma anche all’inquinamento, per il via vai di mezzi di ogni tipo. Senza contare il nodo parcheggi. «Per la fermata di viale Zara, le auto dove dovremmo metterle? Il parcheggio del nuovo Famila è privato e peraltro chiude ad una certa ora», si chiede qualcuno. «A Sant’Angelo è sempre stato comodo spostarsi, lo spostamento delle fermate per qualcuno può significare anche uscire di casa 20 minuti prima del tempo - spiega una giovane che abita in via Flaim - , per poi dover prendere il treno a Melegnano? Treni che sono sempre in ritardo? Senza contare che all’abbonamento settimanale per il pullman, bisogna aggiungere quello per il treno?».

A esemplificare le preoccupazioni dei pendolari barasini provvede Marco Battaini: «Ho fatto lo stesso tragitto che faccio oggi per andare al lavoro, scendendo però a Melegnano e prendendo il treno - spiega il membro del Comitato Pendolari -: ha significato 50 minuti in più di percorso. Vuol dire scoraggiare i pendolari a utilizzare il trasporto pubblico e spingerli a usare l’auto». Una voce tra le voci, diverse fra loro, ma tutte concordi per un “no” secco, ma argomentato, a una rivoluzione che a Sant’Angelo fa storcere il naso a molti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.