Biglietto unico: «Una vera beffa per chi viaggia solo in treno»
Il sistema integrato che introduce un biglietto unico treno-mezzo urbano, secondo i pendolari di San Zenone fa impennare del 40 per cento gli abbonamenti ferroviari

Convogli più cari, San Zenone non ci sta

Il comitato contro il biglietto unico: «Una vera beffa per chi viaggia solo in treno»

I pendolari di San Zenone al Lambro sono sul piede di guerra. E si preparano a lanciare una raccolta firme per protestare contro l’impennata nei costi per prendere il treno. «Con il caro abbonamenti per chi prende solo il treno - è la denuncia -, nel Sudmilano sono almeno un centinaio i pendolari beffati, per i quali gli aumenti potrebbero sfiorare addirittura il 40 per cento».

Viaggio da San Zenone a Milano utilizzando la linea S1 sino a Rogoredo, dove scendo e cammino o prendo un altro treno regionale - racconta un componente del comitato pendolari di San Zenone facendosi interprete del malumore generale -: attualmente ho in corso di validità un abbonamento annuale che mi costa complessivamente 461 euro. Quando in questi giorni mi sono presentato per rinnovarlo, ho dovuto fare i conti con la doccia fredda: dal prossimo mese l’abbonamento salirà a 682 euro, circa il 40 per cento in più di quanto pago oggi».

Pendolari in attesa del treno a San Zenone al Lambro

Il motivo è legato al fatto che, con i nuovi abbonamenti del Sistema tariffario integrato del bacino di mobilità Milano e Monza Brianza (Stibm), da ottobre non ci sarà più alcuna differenziazione tra l’abbonamento integrato e quello di chi si muove solo in treno. «Una vera beffa per i pendolari che non usano la metropolitana, il tram o altri mezzi di superficie e si ritroveranno quindi a pagare un servizio di cui non usufruiscono - incalza il comitato pendolari -. Abbiamo calcolato che nelle cinque stazioni del Sudmilano (San Zenone, Melegnano, San Giuliano, Borgolombardo e San Donato, ndr) sono almeno un centinaio i viaggiatori in queste condizioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.